);

Fca sposta dal Messico a Melfi la produzione Compass termiche per l’Ue

MELFI - Lo storico stabilimento Fiat di Melfi diventa la casa dell’elettrificazione del marchio Jeep. Nella fabbrica modello aperta nel 1994 per produrre la Punto, è già in corso la produzione della pre-serie della Jeep Compass plug in ibrida. A oggi ne sono stati prodotti più di 200 esemplari. La produzione di serie inizierà nel 2020, insieme a quella della Jeep Renegade plug in ibrida: allora, Melfi sarà l’unico stabilimento al mondo dove si produrranno le versioni ibride dei due fuoristrada Jeep più venduti, entrambi basati sulla piattaforma Small Wide.

Non solo: dal 1° trimestre 2020 Fca sposterà dal Messico a Melfi tutta la produzione di Compass con motore termico destinata alla regione Emea (Europa, Medio Oriente e Africa). Si tratta di volumi importanti: nel 2018 sono stati 78mila gli esemplari Compass immatricolati in Europa. Trend confermato anche nel 2019, con 58mila immatricolazioni nel periodo gennaio-settembre.

Concepito nel 1991 come fabbrica integrata – organizzazione non verticistica, dove le responsabilità sono decentrate verso chi è più vicino alla produzione – il polo di Melfi ha sfornato 7,4 milioni di auto e segnato tappe evolutive per l’automotive italiano. È qui che Fiat ha installato la prima linea robotizzata per la saldatura della scocca, sviluppato la posizione di lavoro ergonomica e ha impiegato il primo robot collaborativo. Melfi, che nel 2018 ha fatturato 4,7 miliardi di euro, impiega 7.256 lavoratori e produce 1.200 vetture al giorno. Dal 2014 ad oggi il gruppo Fca ha investito qui più di 3 miliardi.

Lo stabilimento ospita anche una Academy, nata all’interno della fabbrica per supportare i processi di formazione di risorse qualificate. «Ogni brand – spiega Alfredo Leggero, responsabile stabilimenti mass market dell’area Emea di Fca – sta cercando di customizzare la formazione. Nel nostro modello il processo di apprendimento non si basa su scuole di mestiere o consulenti esterni lontani dalla produzione. Tutto, nell’Academy, è fatto dagli operai per gli operai».Con il trasferimento della produzione delle Compass destinate al mercato europeo – il modello continuerà a essere prodotto in Cina, Brasile, Messico e India per le regioni di riferimento – si rafforza il legame tra lo stabilimento di Melfi, che oggi produce anche la 500X e Jeep Renegade. «Nel 2014, Melfi è stato il primo stabilimento a portare la produzione in grandi volumi di un modello Jeep, la Renegade, fuori dagli Stati Uniti – ricorda Marco Pigozzi, responsabile del prodotto Emea di Jeep -. Ora viene scelto per produrre modelli ibridi, con potenze fino a 240 cv e emissioni di CO2 sotto i 50 g/km. Modelli che potranno contare anche su un set di servizi per le nuove forme mobilità».

Categorie: News